…relazione d’amore speciale

…ma tu ci credi ancora in una relazione d’amore unica e speciale, mi hanno chiesto oggi. 
Un tempo ci avrei messo la mano sul fuoco, avrei affermato che la nostra vita si basa tutta sull’amore. 
Amare ed essere amati è e rimarrà sempre la ricerca più preziosa della nostra vita, ma quando si arriva alla mia età, si comprende che per essere in armonia col mondo, bisogna circondarsi di più relazioni speciali.
L’amica con cui ci si diverte a ridere per nulla, quella che chiamiamo per i nostri dubbi esistenziali, la preferita per bere un caffè. 
L’amica intellettuale e quella con cui camminare in silenzio perché comprende ogni nostro dolore. 
Ognuna di loro rappresenta una “relazione d’amore speciale”. 
Ognuna ci dona benessere, calore.
Quando si è insieme, il resto non conta e la nostra anima vive in sintonia con l’altra. 
Per ognuna di loro proviamo e riceviamo scintille d’amore. 
In poche parole, l’amore, se è amore, lo si percepisce in diverse occasioni. 
Ne sentiamo la mancanza o ne riceviamo la gioia,  da chiunque ci presta attenzione e si prende cura di noi. 
E spesso non ne riceviamo proprio dalle persone che abbiamo scelto per condividere il nostro tempo o hanno con noi una stretta relazione familiare. 
Non si può pretendere di essere amati. 
Solo così potremmo arrivare un giorno ad avere un cuore quieto e avvertire quella tenera emozione che chiamiamo… serenità.


L’amico è il vostro bisogno corrisposto.
E’ il campo che seminate con amore e mietete rendendo grazie.
E’ la vostra mensa e il vostro focolare;
perché a lui giungete affamati e in cerca di pace.
Quando l’amico vi dice quel che pensa,
non abbiate timore di dire il no, o il sì,
che sono nella vostra mente.
E quand’è silenzioso,
il vostro cuore non cessi di ascoltare il suo cuore;
giacché nell’amicizia, senza parlare,
tutti i pensieri e desideri e aspettative nascono
e vengono condivisi con gioia non acclamata.


Khalil Gibran


Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

SU DI ME

Isabella

Mi presento sorridendo e con un po’ d’imbarazzo, non perché sia timida, ma per quel pizzico di riservatezza che è innata nelle donne della mia età. Isabella Ferrarelli nata il 20 settembre del 1954 in un piccolo, quanto delizioso paesino della provincia di Rieti, Fara in Sabina. Un infanzia tra la natura, in una famiglia semplice in cui ognuno rispettava il suo ruolo. Prima di due sorelle. Diplomata all’istituto Professionale di Rieti in Accompagnatrice Turistica. Nel 1973 mi sono sposata e trasferita in Puglia a Francavilla Fontana, dove risiedo. Madre di quattro figli. Perché ho deciso di aprire un blog? La risposta è semplice, ogni fine giornata, in questo mio alternarsi di sentimenti , riporto su fogli e quaderni quello che ogni emozione mi lascia nel cuore. Una montagna di pezzi di diario che è la mia “storia” e vorrei condividerla. Credo nella similitudine degli esseri umani, ognuno ha la sua razione di gioia, allegria, spensieratezza… amore e non si è immuni dal dolore e le sconfitte. Il bello del vivere è proprio questo e la bellezza emerge sempre se riusciamo a trovare il meglio nelle piccole cose. La vita mi appartiene e più passa il tempo e più la chiamo per nome come non fosse una cosa astratta, “LEI” mi ha fatto credere in me stessa aiutandomi a trasformare ogni cambiamento in opportunità. Con affetto Isa