…settembre

…fa ancora caldo, ma si inizia a respirare l’aria settembrina e i suoi colori tingono di calore le campagne.
E’ un mese romantico Settembre, è il mio mese.
Rientrando in macchina, stasera, percorrendo chilometri di terre coltivate a vigneti pensavo:”com’è generosa madre natura”.
Sotto i filari, grappoli di uva ormai matura, pendevano come seni colmi di latte.
I chicchi succosi, scintillavano come specchietti, colpiti dagli ultimi raggi del sole.
Lunghi viali di viti piantate a regola d’arte, seguendo uno schema geometrico ben preciso, per quanto lunghi possano essere, se ne vede ben chiara sempre la fine.
Pergolati di rami abbracciati che proteggono il loro tesoro, perle di acini succosi, trasparenti come topazi.
Mi sono fermata un attimo, con lo sguardo ho scelto un grappolo, quello più dorato.
Come una ladra ne ho rubato una perla… succosa dolcezza.
“Grazie Terra” ho sussurrato, ti stiamo distruggendo, ma tu continui a donarci i tuoi frutti.
Tornando a casa ho portato con me il delizioso sapore di quel nettare, il profumo dei verdi pampini e ora il cuore si sente romantico, in questa notte di aria settembrina.


Era l’autunno dell’uva.
Tremava la pergola numerosa.
I grappoli bianchi velati,
coprivano di rugiada le sue dolci dita,
e le nere uve riempivano
le loro piccole mammelle traboccanti
di un segreto fiume rotondo.

Pablo Neruda


Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

SU DI ME

Isabella

Mi presento sorridendo e con un po’ d’imbarazzo, non perché sia timida, ma per quel pizzico di riservatezza che è innata nelle donne della mia età. Isabella Ferrarelli nata il 20 settembre del 1954 in un piccolo, quanto delizioso paesino della provincia di Rieti, Fara in Sabina. Un infanzia tra la natura, in una famiglia semplice in cui ognuno rispettava il suo ruolo. Prima di due sorelle. Diplomata all’istituto Professionale di Rieti in Accompagnatrice Turistica. Nel 1973 mi sono sposata e trasferita in Puglia a Francavilla Fontana, dove risiedo. Madre di quattro figli. Perché ho deciso di aprire un blog? La risposta è semplice, ogni fine giornata, in questo mio alternarsi di sentimenti , riporto su fogli e quaderni quello che ogni emozione mi lascia nel cuore. Una montagna di pezzi di diario che è la mia “storia” e vorrei condividerla. Credo nella similitudine degli esseri umani, ognuno ha la sua razione di gioia, allegria, spensieratezza… amore e non si è immuni dal dolore e le sconfitte. Il bello del vivere è proprio questo e la bellezza emerge sempre se riusciamo a trovare il meglio nelle piccole cose. La vita mi appartiene e più passa il tempo e più la chiamo per nome come non fosse una cosa astratta, “LEI” mi ha fatto credere in me stessa aiutandomi a trasformare ogni cambiamento in opportunità. Con affetto Isa