…Strega

…”Le donne sagge non vivono lamentandosi, creano cambiamenti” Jean Shinoda.
Mi è bastata questa frase per incuriosirmi e leggere l’articolo tutto d’un fiato.
Alla fine mi sono ritrovata in ogni riga, al cento per cento.
Conclusione:…sono una Strega.
Streghe, sono dette, quelle donne che con la loro esperienza, il loro vissuto, hanno compreso il valore della vita e traggono a loro vantaggio il meglio di ogni situazione, senza lagnarsi.
Lamentarsi è una perdita di tempo, rende deboli, mentre bisogna concentrarsi sulle potenzialità che ognuno di noi possiede.
Non amano un solo Credo, ma percepiscono la Spiritualità, che è simile per ogni religione e unisce le anime.
Questo dona la voglia di vivere la vita, consapevoli che c’è ancora molto da imparare e da donare.
Sono compassionevoli,  ironiche e sagge e non provano rabbia, facendo così prevalere il Potere Personale che non si farà condizionare da quello Centrale.
Meditano sole, ascoltando le intuizioni suggerite dal cuore e difendono con fermezza ciò che reputano importante.
Amano le piante e gli animali fonte di benessere che ritrasmettono a chi ne ha bisogno, riuscendo a distinguere chi è sincero e chi invece va allontanato.
Ogni giorno per loro, è un giorno di crescita.
Osservano e ascoltano la propria vita e quella degli altri, come insegnamento, senza invidie e prevaricazioni, diventerà la loro forza.
…che aggiungere…chiamatemi… Strega!


Ma un giorno mormorò
ridendo di piacere.
“Quando una strega è bella?”
“Beh, si chiama Fata!”

Marcel Pagnol


Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

SU DI ME

Isabella

Mi presento sorridendo e con un po’ d’imbarazzo, non perché sia timida, ma per quel pizzico di riservatezza che è innata nelle donne della mia età. Isabella Ferrarelli nata il 20 settembre del 1954 in un piccolo, quanto delizioso paesino della provincia di Rieti, Fara in Sabina. Un infanzia tra la natura, in una famiglia semplice in cui ognuno rispettava il suo ruolo. Prima di due sorelle. Diplomata all’istituto Professionale di Rieti in Accompagnatrice Turistica. Nel 1973 mi sono sposata e trasferita in Puglia a Francavilla Fontana, dove risiedo. Madre di quattro figli. Perché ho deciso di aprire un blog? La risposta è semplice, ogni fine giornata, in questo mio alternarsi di sentimenti , riporto su fogli e quaderni quello che ogni emozione mi lascia nel cuore. Una montagna di pezzi di diario che è la mia “storia” e vorrei condividerla. Credo nella similitudine degli esseri umani, ognuno ha la sua razione di gioia, allegria, spensieratezza… amore e non si è immuni dal dolore e le sconfitte. Il bello del vivere è proprio questo e la bellezza emerge sempre se riusciamo a trovare il meglio nelle piccole cose. La vita mi appartiene e più passa il tempo e più la chiamo per nome come non fosse una cosa astratta, “LEI” mi ha fatto credere in me stessa aiutandomi a trasformare ogni cambiamento in opportunità. Con affetto Isa