…vorrei

…ci sono anche i giorni in cui vorrei dire basta ai mille impegni, alle continue preoccupazioni, al da fare continuo che mi riporta quel dolore acuto dietro la nuca. 
Non vuole andarsene neanche prendendo il più potente degli antidolorifici. 
Rimane lì tutto il giorno, a ricordarmi che la mia vita è solo mia, che ho bisogno di riposo, di staccare da questo ritmo frenetico che mi gira intorno. 
Non ci riesco, pur desiderandolo tanto. 
Il mio unico e reale dovere, in questo tempo, avendo ormai tutti i figli adulti e come si dice ironicamente: “vaccinati”, è, esclusivamente, la mia gattina Iside. 
Se volessi andarmene, potrei portarla con me, ma inutile, c’è quella vocina sottile che ogni sera mi organizza il nuovo giorno e ripete: “dai piccola Isa, un altro poco e vedrai, ognuno troverà la sua direzione, riuscirà a muoversi con leggerezza e tranquillità e non avranno più bisogno del tuo aiuto”. 
Forse è già così e sono io che mi illudo di essere ancora utile, indispensabile. 
Ma ci sono giorni come oggi che vorrei allontanarmi da tutti, riposare la mente. 
Far diventare i miei pensieri così soavi, da sentirmi come una nuvola che delicata ha solo il compito di accarezzare il cielo. 
Vorrei perdermi nei miei silenzi ad occhi chiusi, perché in essi ritrovo il mondo che amo. 
Vorrei… vorrei… ma… domani è un altro giorno e si vedrà…buonanotte mondo!


Considero valore,
la stanchezza di chi non si è mai risparmiato.

Madre Teresa di Calcutta


Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

SU DI ME

Isabella

Mi presento sorridendo e con un po’ d’imbarazzo, non perché sia timida, ma per quel pizzico di riservatezza che è innata nelle donne della mia età. Isabella Ferrarelli nata il 20 settembre del 1954 in un piccolo, quanto delizioso paesino della provincia di Rieti, Fara in Sabina. Un infanzia tra la natura, in una famiglia semplice in cui ognuno rispettava il suo ruolo. Prima di due sorelle. Diplomata all’istituto Professionale di Rieti in Accompagnatrice Turistica. Nel 1973 mi sono sposata e trasferita in Puglia a Francavilla Fontana, dove risiedo. Madre di quattro figli. Perché ho deciso di aprire un blog? La risposta è semplice, ogni fine giornata, in questo mio alternarsi di sentimenti , riporto su fogli e quaderni quello che ogni emozione mi lascia nel cuore. Una montagna di pezzi di diario che è la mia “storia” e vorrei condividerla. Credo nella similitudine degli esseri umani, ognuno ha la sua razione di gioia, allegria, spensieratezza… amore e non si è immuni dal dolore e le sconfitte. Il bello del vivere è proprio questo e la bellezza emerge sempre se riusciamo a trovare il meglio nelle piccole cose. La vita mi appartiene e più passa il tempo e più la chiamo per nome come non fosse una cosa astratta, “LEI” mi ha fatto credere in me stessa aiutandomi a trasformare ogni cambiamento in opportunità. Con affetto Isa