…Macedonia

…trascorrere un intero pomeriggio sul dondolo a leggere immobile, non è da me, ma oggi ha fatto veramente caldo.
Andando a fare la spesa stamattina, l’aria era immobile e guardando la fine della via le immagini tremavano tanto era il calore.
Così caldo, che quando suonavano le innumerevoli campane del paese, per la festa di S.Antonio, speravo che il loro dondolio avesse un  effetto ventaglio, facendo giungere aria fresca.
Non ho voluto neanche guardare, i fornelli, il solo pensiero del bollore dell’acqua  mi faceva sudare.
Ho preparata una buona macedonia di pesche e gustando la polpa succosa, ho consumato il mio pranzo.
Ho pensato felice: “se il caldo continuerà a farmi desiderare solo frutta, visto che siamo al 13 di Giugno, per Luglio, avrò smaltito i chili di troppo messi durante l’inverno”.
Ogni cosa ha uno scopo mi sono detta: caldo-dieta.
Comunque ne riparleremo tra quindici giorni, sperando di non sostituire con qualcosa di più fresco il pranzo… tipo… una vaschetta di gelato!
Fragola e limone, sopra tanta panna…ecco come si annullano i buoni propositi.
Credo che se non esistessero quelle antipatiche delle “calorie” saremmo tutti più felici.
Sono ottimista e per oggi mi godo questo completo relax e questo senso di leggerezza, mentre la silenziosa notte ha steso un lenzuolo più fresco sui nostri sogni.


Meteo: previsti 40 gradi all’ombra…
si consiglia di non stare all’ombra.

Jord Abram


Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

SU DI ME

Isabella

Mi presento sorridendo e con un po’ d’imbarazzo, non perché sia timida, ma per quel pizzico di riservatezza che è innata nelle donne della mia età. Isabella Ferrarelli nata il 20 settembre del 1954 in un piccolo, quanto delizioso paesino della provincia di Rieti, Fara in Sabina. Un infanzia tra la natura, in una famiglia semplice in cui ognuno rispettava il suo ruolo. Prima di due sorelle. Diplomata all’istituto Professionale di Rieti in Accompagnatrice Turistica. Nel 1973 mi sono sposata e trasferita in Puglia a Francavilla Fontana, dove risiedo. Madre di quattro figli. Perché ho deciso di aprire un blog? La risposta è semplice, ogni fine giornata, in questo mio alternarsi di sentimenti , riporto su fogli e quaderni quello che ogni emozione mi lascia nel cuore. Una montagna di pezzi di diario che è la mia “storia” e vorrei condividerla. Credo nella similitudine degli esseri umani, ognuno ha la sua razione di gioia, allegria, spensieratezza… amore e non si è immuni dal dolore e le sconfitte. Il bello del vivere è proprio questo e la bellezza emerge sempre se riusciamo a trovare il meglio nelle piccole cose. La vita mi appartiene e più passa il tempo e più la chiamo per nome come non fosse una cosa astratta, “LEI” mi ha fatto credere in me stessa aiutandomi a trasformare ogni cambiamento in opportunità. Con affetto Isa