…Federico

…nel primo pomeriggio, sono andata a prendermi un caffè, dalla mia amica Liliana.
Appena sono entrata, la presenza di un nuovo ospite era lampante.
In ogni angolo, pezze e asciugamani davano la chiara visione dell’arrivo di un nuovo animaletto.
Infatti, salita sul terrazzo, ho potuto conoscere la new entry, Federico, uno yorkshire salvato da sicura morte.
Mi ha raccontato, che ieri sera, tornando da una serata con amici, a pochi kilometri da Francavilla, vagava spaurito, andando da una parte all’altra della strada trafficata.
Liliana è un’amante degli animali e vedendolo in pericolo,  se l’è caricato in macchina e portato a casa.
La difficoltà nel camminare, lo sbandamento dell’andatura e il pelo lungo e sporco, erano chiari sintomi di abbandono o smarrimento e per un’esserino così piccolo, la statale notturna piena di auto, sarebbe stato, sicuro, un luogo di morte.
Oltre che rifocillarlo e pulirlo, la prima cosa che ha fatto stamattina è stata di portarlo ad una visita veterinaria.
Il responso è che Federico, non è giovincello, sembra abbia 10 anni, non ci vede bene e ha una leggera gastrite, forse dovuta dal cibo raccapezzato qua e là vagabondando.
Mentre parlavamo di lui, ci guardava con i suoi occhietti tondi e scuri, chissà quante cose avrebbe voluto raccontarci.
Non mi è sembrato troppo triste, ogni tanto si faceva un giretto d’ispezione, seguito dal gattone nero di Lilli, Romeo, che vista la mole era più grande di lui.
Se non dovesse presentarsi il padrone, Federico rimarrà con la mia amica e finirà i suoi anni amato e coccolato, penso proprio sia stato fortunato.
Ci sono persone, come noi che nonostante i tanti impegni e preoccupazioni, non esitano ad aiutare anime in difficoltà, conosciamo il valore del voler bene ad esseri indifesi come gli animali, ancor di più ne comprendiamo l’amore che ci verrà restituito.
Ci sentiamo ricchi dentro.
Poveri invece sono chi per egoismo e insensibilità, non potrà mai arricchirsi di un bene così prezioso come la fedeltà e la tenerezza di un animale.


Puoi conoscere ilo cuore di un uomo
già dal modo in cui egli tratta gli animali

Immanuel Kant


Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

SU DI ME

Isabella

Mi presento sorridendo e con un po’ d’imbarazzo, non perché sia timida, ma per quel pizzico di riservatezza che è innata nelle donne della mia età. Isabella Ferrarelli nata il 20 settembre del 1954 in un piccolo, quanto delizioso paesino della provincia di Rieti, Fara in Sabina. Un infanzia tra la natura, in una famiglia semplice in cui ognuno rispettava il suo ruolo. Prima di due sorelle. Diplomata all’istituto Professionale di Rieti in Accompagnatrice Turistica. Nel 1973 mi sono sposata e trasferita in Puglia a Francavilla Fontana, dove risiedo. Madre di quattro figli. Perché ho deciso di aprire un blog? La risposta è semplice, ogni fine giornata, in questo mio alternarsi di sentimenti , riporto su fogli e quaderni quello che ogni emozione mi lascia nel cuore. Una montagna di pezzi di diario che è la mia “storia” e vorrei condividerla. Credo nella similitudine degli esseri umani, ognuno ha la sua razione di gioia, allegria, spensieratezza… amore e non si è immuni dal dolore e le sconfitte. Il bello del vivere è proprio questo e la bellezza emerge sempre se riusciamo a trovare il meglio nelle piccole cose. La vita mi appartiene e più passa il tempo e più la chiamo per nome come non fosse una cosa astratta, “LEI” mi ha fatto credere in me stessa aiutandomi a trasformare ogni cambiamento in opportunità. Con affetto Isa