…la mia mamma

…è abitudine della mamma, quando scende per andare a dormire nella sua camera, passare prima in quella del babbo per togliere il copriletto dal suo letto e piegare le coperte ad angolo.
Un gesto che fa, da quando ormai vecchietti, hanno deciso di dormire in camere separate.
L’ultimo atto d’affetto del giorno che termina, verso l’uomo della sua vita.
Stasera si sentiva stanca e ha chiesto a me di eseguire il rituale.
Prima di spegnere la luce, lo sguardo si è fermato sull’antica scrivania delle cornici.
I volti felici di noi due figlie in abito matrimoniale con i rispettivi consorti e tutti i nostri figli, ben sette, quattro i miei e tre di mia sorella, rendono pieno di dolcezza quest’angolo della casa.
Dietro a tutti, spiccano le due cornici più grandi, con i volti della mamma e del papà da giovani.
Mi sono seduta sul letto e li ho osservati un po’.
Papà Orlando era veramente un bell’uomo, ma la mamma,  col suo sorriso gentile e lo sguardo dolce, bellissima.
Quando le nostre mamme diventano vecchie e le rivediamo nelle foto giovanili, è come quando parliamo dei  figli, ai nostri occhi sono le più belle del mondo.
Mi si è stretto il cuore mentre la osservavo attentamente, dov’è andata a finire tutta quella gioventù, quella voglia di vita.
Il tempo vola via e ci sfugge senza darci tregua. Quando non ci saranno più, rimarranno i bei ricordi e questa foto che mi riporterà sempre alla mente e al cuore, tutto l amore che lei mi ha donato rendendomi la donna che sono.


Tu sei lo specchio di tua madre
e lei in te rievoca
il bell’aprile della sua giovinezza

Sant’Agostino


Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

SU DI ME

Isabella

Mi presento sorridendo e con un po’ d’imbarazzo, non perché sia timida, ma per quel pizzico di riservatezza che è innata nelle donne della mia età. Isabella Ferrarelli nata il 20 settembre del 1954 in un piccolo, quanto delizioso paesino della provincia di Rieti, Fara in Sabina. Un infanzia tra la natura, in una famiglia semplice in cui ognuno rispettava il suo ruolo. Prima di due sorelle. Diplomata all’istituto Professionale di Rieti in Accompagnatrice Turistica. Nel 1973 mi sono sposata e trasferita in Puglia a Francavilla Fontana, dove risiedo. Madre di quattro figli. Perché ho deciso di aprire un blog? La risposta è semplice, ogni fine giornata, in questo mio alternarsi di sentimenti , riporto su fogli e quaderni quello che ogni emozione mi lascia nel cuore. Una montagna di pezzi di diario che è la mia “storia” e vorrei condividerla. Credo nella similitudine degli esseri umani, ognuno ha la sua razione di gioia, allegria, spensieratezza… amore e non si è immuni dal dolore e le sconfitte. Il bello del vivere è proprio questo e la bellezza emerge sempre se riusciamo a trovare il meglio nelle piccole cose. La vita mi appartiene e più passa il tempo e più la chiamo per nome come non fosse una cosa astratta, “LEI” mi ha fatto credere in me stessa aiutandomi a trasformare ogni cambiamento in opportunità. Con affetto Isa