…30 denari

…un bacio, 30 denari e Gesù viene consegnato ai soldati romani.
La vita di un uomo giusto, in cambio di ricchezza.
Sono trascorsi più di 2000 anni, ma gli uomini continuano a porre il Dio denaro, sopra ogni altro valore.
Non mi entra in testa, cosa possa portare di tanto vantaggioso attirare a se oltre il necessario per poter vivere dignitosamente, ricchezze e proprietà.
La povertà mi spaventa, non avere il necessario per condurre una vita semplice non è giusto, ma accumulare e soprattutto farlo sfruttando la debolezza dei nostri simili, è peccato.
Chi si concentra solo sul denaro, perde di vista tutte le meraviglie del mondo che si possono avere gratis.
Cosa ne ha fatto Giuda di quei denari?…nulla, neanche comprarsi una corda d’oro per impiccarsi.
Stasera scrutando oltre le stelle , Gesù, Francesco, Teresa, Pio erano lì sorridenti e sereni a donarmi la semplicità del vivere.
A farmi ancora una volta comprendere che, il luccichio di soldi e pietre preziose che ricoprono il mondo, non sono nulla in confronto alla luce del firmamento.


Chi crede che con il denaro si possa fare di tutto
è indubbiamente pronto a fare di tutto per il denaro.

H. Beauchesne


Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

SU DI ME

Isabella

Mi presento sorridendo e con un po’ d’imbarazzo, non perché sia timida, ma per quel pizzico di riservatezza che è innata nelle donne della mia età. Isabella Ferrarelli nata il 20 settembre del 1954 in un piccolo, quanto delizioso paesino della provincia di Rieti, Fara in Sabina. Un infanzia tra la natura, in una famiglia semplice in cui ognuno rispettava il suo ruolo. Prima di due sorelle. Diplomata all’istituto Professionale di Rieti in Accompagnatrice Turistica. Nel 1973 mi sono sposata e trasferita in Puglia a Francavilla Fontana, dove risiedo. Madre di quattro figli. Perché ho deciso di aprire un blog? La risposta è semplice, ogni fine giornata, in questo mio alternarsi di sentimenti , riporto su fogli e quaderni quello che ogni emozione mi lascia nel cuore. Una montagna di pezzi di diario che è la mia “storia” e vorrei condividerla. Credo nella similitudine degli esseri umani, ognuno ha la sua razione di gioia, allegria, spensieratezza… amore e non si è immuni dal dolore e le sconfitte. Il bello del vivere è proprio questo e la bellezza emerge sempre se riusciamo a trovare il meglio nelle piccole cose. La vita mi appartiene e più passa il tempo e più la chiamo per nome come non fosse una cosa astratta, “LEI” mi ha fatto credere in me stessa aiutandomi a trasformare ogni cambiamento in opportunità. Con affetto Isa