…presenze

…ieri mi sono iscritta ad un gruppo su Facebook che mi ha incuriosito perché nella presentazione nominava l’anima.
La figura che compariva sull’icona di chi invitava ad iscriversi, era rassicurante.
Speravo fossero esseri simili a me, rispettosi della vita e mi piaceva pensare ad un confronto di anime.
Sono andata sul profilo e ho letto i post pubblicati.
Non riuscivo a entrare in fondo a quelle frasi dette e non dette, spiegate, ma che rimanevano in sospeso.
Alla fine ho capito il messaggio, in pratica la creatrice del gruppo viene guidata da un “Arcangelo”.
Non credo in Dio, ma gli Angeli mi hanno sempre sfiorata e abbracciata.
Alla mia richiesta di inviare privatamente a lei e gli altri il mio blog diario per conoscerci meglio, prima di intraprendere un cammino così impegnativo e visto che gli iscritti erano ancora pochi questa mattina,
la sua risposta è stata piuttosto fredda e sgarbata.
Solo chi mi frequenta sa come sono realmente, quindi posso comprendere i suoi dubbi, ma un pizzico di gentilezza sarebbe stato sufficiente.
Se il mio scopo fosse stato quello di farmi pubblicità, mi sarebbe bastato attendere e fra qualche giorno inviare il link ad ogni contatto.
Allora mi sono detta, come può chi è guidata da un essere spirituale buono, reagire con alterazione, dovrebbe sentirsi sicura e forte, soprattutto se protetta da un “Arcangelo Guerriero”.
Mi inquieta pensare che ci possano essere individui, celati dietro a spiriti buoni, che dicono di dare sicurezza alla anime, muovendole come pedine e dettando regole.
L’anima non ha bisogno di essere guidata, perché già essa è potente energia. Ci sono invece uomini manipolatori di altri uomini e allora bisogna fare attenzione… attenderò gli eventi, se dietro a ciò c’è un Arcangelo, lui già conosce il mio cuore e i miei desideri.


Che bello deve essere parlare
la lingua degli angeli,
dove non ci sono parole per l’odio
e ci sono milioni di parole per l’amore.

Elias Freeman


Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

SU DI ME

Isabella

Mi presento sorridendo e con un po’ d’imbarazzo, non perché sia timida, ma per quel pizzico di riservatezza che è innata nelle donne della mia età. Isabella Ferrarelli nata il 20 settembre del 1954 in un piccolo, quanto delizioso paesino della provincia di Rieti, Fara in Sabina. Un infanzia tra la natura, in una famiglia semplice in cui ognuno rispettava il suo ruolo. Prima di due sorelle. Diplomata all’istituto Professionale di Rieti in Accompagnatrice Turistica. Nel 1973 mi sono sposata e trasferita in Puglia a Francavilla Fontana, dove risiedo. Madre di quattro figli. Perché ho deciso di aprire un blog? La risposta è semplice, ogni fine giornata, in questo mio alternarsi di sentimenti , riporto su fogli e quaderni quello che ogni emozione mi lascia nel cuore. Una montagna di pezzi di diario che è la mia “storia” e vorrei condividerla. Credo nella similitudine degli esseri umani, ognuno ha la sua razione di gioia, allegria, spensieratezza… amore e non si è immuni dal dolore e le sconfitte. Il bello del vivere è proprio questo e la bellezza emerge sempre se riusciamo a trovare il meglio nelle piccole cose. La vita mi appartiene e più passa il tempo e più la chiamo per nome come non fosse una cosa astratta, “LEI” mi ha fatto credere in me stessa aiutandomi a trasformare ogni cambiamento in opportunità. Con affetto Isa