…complicità

…stamattina è venuta a trovarmi Francesca, una ragazza conosciuta quando ho frequentato il corso di pasticceria alla Meridiana di Latiano.
A parte i capelli  6.66 (rossi) era come l’avevo lasciata un anno fa, bella, solare e con quel sorriso pieno di voglia di fare.
Con lei il marito, l’opposto come corporatura, colore di carnagione, atteggiamento.
Nonostante fosse venuta per uno scopo ben preciso, dopo aver chiarito ciò che potesse riguardare il nostro incontro, la conversazione è andata come conviene quando vecchi amici si ritrovano e vagano da un argomento all’altro, per capire se qualcosa è cambiato nel loro rapporto.
Li osservavo mentre uno parlava  e l’altro ascoltava.
Dall’espressione che assume chi segue il dialogo del compagno, si riesce a percepire quanto amore esiste tra i due.
C’era complicità nei loro dialoghi, alcune volte timidezza, come si fosse svelato un particolare intimo del loro carattere, ma l’amore è il rispetto lo si percepiva nell’aria e quando ci siamo salutati, la risata di Francesca è l’umorismo del compagno, hanno reso la mattinata grigia, dopo una notte di pioggia incessante, allegra.
Mi fa stare tanto bene vedere che ci sono matrimoni sani, soprattutto sapendo che in quella famiglia una bimba potrà vivere consapevole che l’amore esiste ed è reale intorno a lei.


Due che ridono forse si piacciano,
due che ridono sempre forse si desiderano,
due lontani che ridono pensandosi senza dubbio si amano.

Domenico Adonini


Pubblicità

One thought on “…complicità”

  1. Grazie carissima Isabella, del bellissimo pensiero che hai dedicato al nostro incontro. Sei rimasta la spendida e dolcissima Isa che ho conosciuto anni fa. Ci rivedremo presto. Ti abbraccio💕

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

SU DI ME

Isabella

Mi presento sorridendo e con un po’ d’imbarazzo, non perché sia timida, ma per quel pizzico di riservatezza che è innata nelle donne della mia età. Isabella Ferrarelli nata il 20 settembre del 1954 in un piccolo, quanto delizioso paesino della provincia di Rieti, Fara in Sabina. Un infanzia tra la natura, in una famiglia semplice in cui ognuno rispettava il suo ruolo. Prima di due sorelle. Diplomata all’istituto Professionale di Rieti in Accompagnatrice Turistica. Nel 1973 mi sono sposata e trasferita in Puglia a Francavilla Fontana, dove risiedo. Madre di quattro figli. Perché ho deciso di aprire un blog? La risposta è semplice, ogni fine giornata, in questo mio alternarsi di sentimenti , riporto su fogli e quaderni quello che ogni emozione mi lascia nel cuore. Una montagna di pezzi di diario che è la mia “storia” e vorrei condividerla. Credo nella similitudine degli esseri umani, ognuno ha la sua razione di gioia, allegria, spensieratezza… amore e non si è immuni dal dolore e le sconfitte. Il bello del vivere è proprio questo e la bellezza emerge sempre se riusciamo a trovare il meglio nelle piccole cose. La vita mi appartiene e più passa il tempo e più la chiamo per nome come non fosse una cosa astratta, “LEI” mi ha fatto credere in me stessa aiutandomi a trasformare ogni cambiamento in opportunità. Con affetto Isa