…prof. Giorgio

…tra i miei pochi amici su facebook, il professore universitario di lettere, Giorgio Rosso, è uno di quelli che non conosco personalmente, ma che seguo, perché quando scrive o commenta trasmette tranquillità alla mia anima, in quanto lui stesso è un’anima quieta.
Stamattina, sul suo post, ho trovato una sua poesia dedicata al mese corrente, marzo.
Terminava con questa frase: “marzo è così, non cambierà mai, somiglia assai a quel ripetente dal sorriso buono e col cuore d’oro”.
Che meraviglia!
Un professore poeta, che associa un mese, in cui il tempo mutabile ci regala tante emozioni, ad un alunno che non è l’eccellenza nello studio, ma nel suo “essere”.
Giorgio, lo chiamo così, perché mi ha fatto capire che non ama tutto quello che molte persone pretendono venga scritto prima del proprio nome, per darsi un tono, in ciò che scrive, racconta e pensa, riversa il suo animo gentile.
Le persone come lui, dal cuore mite e pieno di sensibilità, con poche parole, ridonano equilibrio, ad un mondo arido di gentilezza.
Con l’esperienza scolastica dei miei quattro figli, in pochi professori, ho trovato, una minima parte di queste attenzioni umane.
Alla fine, ognuno ha trovato la propria strada, ma quanta inutile sofferenza, basandosi su giudizi di docenti, il più delle volte insoddisfatti della propria esistenza.
Fortunati sono stati e saranno, visto la giovane età, tutti i suoi alunni e non, soprattutto i più fragili e insicuri.
Sfiorare anche solo un attimo, uomini così pieni di umiltà, lascerà nei loro cuori, la sicurezza di essere considerati speciali , tra tanta gente in cui l’avere è più importante dell’essere.


la poesia è quando un’emozione
ha trovato il suo pensiero
e il pensiero
ha trovato le parole

Robert Lee Frost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

SU DI ME

Isabella

Mi presento sorridendo e con un po’ d’imbarazzo, non perché sia timida, ma per quel pizzico di riservatezza che è innata nelle donne della mia età. Isabella Ferrarelli nata il 20 settembre del 1954 in un piccolo, quanto delizioso paesino della provincia di Rieti, Fara in Sabina. Un infanzia tra la natura, in una famiglia semplice in cui ognuno rispettava il suo ruolo. Prima di due sorelle. Diplomata all’istituto Professionale di Rieti in Accompagnatrice Turistica. Nel 1973 mi sono sposata e trasferita in Puglia a Francavilla Fontana, dove risiedo. Madre di quattro figli. Perché ho deciso di aprire un blog? La risposta è semplice, ogni fine giornata, in questo mio alternarsi di sentimenti , riporto su fogli e quaderni quello che ogni emozione mi lascia nel cuore. Una montagna di pezzi di diario che è la mia “storia” e vorrei condividerla. Credo nella similitudine degli esseri umani, ognuno ha la sua razione di gioia, allegria, spensieratezza… amore e non si è immuni dal dolore e le sconfitte. Il bello del vivere è proprio questo e la bellezza emerge sempre se riusciamo a trovare il meglio nelle piccole cose. La vita mi appartiene e più passa il tempo e più la chiamo per nome come non fosse una cosa astratta, “LEI” mi ha fatto credere in me stessa aiutandomi a trasformare ogni cambiamento in opportunità. Con affetto Isa